Teatro-San-Carlo

Gli occhi sono abbagliati, l’anima rapita… Non c’è nulla, in tutta Europa, che non dico si avvicini a questo teatro, ma ne dia la più pallida idea

Con queste parole lo Scrittore francese Stendhal descriveva l’incredibile bellezza del Teatro San Carlo di Napoli. Un luogo che rappresenta la storia della Lirica Nazionale ed Internazionale. Si tratta, per la precisione, della più antica struttura del suo genere ancora attiva in Europa essendo stata fondata nel lontano 1737. Un edificio che è stato ed è un punto di riferimento culturale in tutto il continente!!!

Eccezionale è anche la sua capienza potendo ospitare più di duemila spettatori e vantando un’enorme platea (22×28×23 m). E’ caratterizzato, inoltre, da cinque Ordini di Palchi disposti a Ferro di Cavallo e da un ampio Palco Reale, un Loggione ed un Palcoscenico dalle dimensioni di 34×33 metri.

Affacciato sull’omonima via e, lateralmente, su Piazza Trieste e Trento, il Teatro, in linea con le altre grandi opere architettoniche del periodo, quali le grandi Regge Borboniche, fu il simbolo di una Napoli che rimarcava il suo status di grande capitale internazionale.

Fondato per volontà di Carlo di Borbone, costruito da Giovanni Antonio Medrano ed Angelo Carasale fu inaugurato il 4 novembre 1737, in occasione del giorno dell’onomastico del Sovrano, dal quale prese il nome il Palazzo. L’opera che per prima in assoluto andò in scena fu l’Achille in Sciro di Domenico Sarro e Libretto di Pietro Metastasio con Vittoria Tesi, Angelo Amorevoli ed il Soprano Anna Peruzzi alla presenza del Re.

Dopo aver ospitato, in un primo momento, principalmente artisti partenopei, la sua fama crebbe a dismisura attirando nomi dall’immenso prestigio. Con l’ascesa al trono di Murat, nei primi anni dell’Ottocento, fu operata una ristrutturazione che portò il San Carlo ad assumere l’aspetto con il quale si presenta attualmente. Le direzioni artistiche di Gioacchino Rossini e Gaetano Donizetti ebbero il merito di innalzare ancor di più il nome dl Real Teatro. Importanza che è riconosciuta a livello universale anche ai nostri giorni.

Villa Signorini, splendido esempio di architettura barocca napoletana nel cuore del Miglio d’Oro, è parte integrante della storia partenopea e si trova in una posizione strategica per poter partire alla scoperta della nostra magnifica ed inimitabile terra

Per Informazioni sui magici luoghi che ci circondano e per prenotare il tuo magico soggiorno alle falde del Vesuvio contatta il nostro Ufficio Booking (+39 0817776423 ) o, in alternativa, scrivi a prenotazioni@villasignorini.it

VILLA SIGNORINI: LA RAFFINATA ARTE DEL RICEVERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *