Un Paradiso della Scienza nel cuore del Miglio d’Oro

L’Orto Botanico vide la luce nel 1872 quando fu fondata la Reale Scuola di Agricoltura presso il Palazzo Reale di Portici. Antonio Pedicino e Orazio Comez promossero, dunque, la trasformazione di due ampi giardini della Reggia in un’area (di circa 9.000 metri quadrati in cui vennero alloggiate serre, vivai e laboratori) destinata allo studio ed alla coltivazione di specie vegetali rare e pregiate sia per motivi scientifici, curativi e medici.

Nel 1920 una parte di tali spazi fu concessa all’Università degli Studi di Napoli Federico II per portare avanti l’analisi delle patologie del bestiame.

Orto Botanico di Portici

Un’altra data fondamentale è il 1935: l’istituzione della Facoltà di Agraria dell’Ateneo partenopeo comportò l’assorbimento sia della Scuola Superiore che di tutta l’attività svolta al suo interno che venne destinata alla ricerca accademica.

Nel dopoguerra la struttura fu ampliata e furono create nuove stazioni operative, sotto la direzione di esponenti personalità come Valeria Mazzetti Bambacioni, Edmondo Honsell e Paolo Pizzilongo.

Attualmente il complesso si estende per 20.000 mq: le collezioni includono monocotiledoni, gimnosperme, cactacee, agavacee, aizoaceae, euphorbiaceae, didieraceae, apocynaceae, bromeliacee, ficus, musa, chorisia, epitife e carnivore, un palmeto, un felceto ed alcune serre riscaldate destinate alle collezioni di piante succulente.

L’ORTO SI ARTICOLA IN VARIE SEZIONI

– Il giardino storico, che comprende le fontane e gli arredi settecenteschi originali della reggia, nonché le originali collezioni di conifere e la serra storia
– Il felceto, arredato con un bel laghetto
– Il palmeto
– La serra delle succulente, che ospita circa 400 specie di piante succulente provenienti dai deserti africani ed americani e la cui superficie è stata recentemente portata a circa 1000 mq.

Una meraviglia che è, previa prenotazione obbligatoria, visitabile dal lunedì al sabato, dalle ore 9,00 alle 13,00!!!

La nostra Dimora Storica si trova a breve distanza da questa e da tutte le principali attrazioni dell’area vesuviana

Per Informazioni sui capolavori della nostra splendida terra e per prenotare il tuo soggiorno partenopeo contatta l’ Ufficio Booking (+ 39 0817776423), in alternativa, scrivi a prenotazioni@villasignorini.it

Villa Signorini: La Raffinata Arte del Ricevere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *